Vendere su eBay

Diventare rivenditore su eBayJane è una mamma che ha mollato il suo lavoro a tempo pieno quando ha avuto il suo primo bimbo. Durante questo periodo Jane ha passato i 6 mesi successivi a comprare passeggini di Bugaboo, smontarli e vendere queste parti ed accessori su eBay con un buon profitto.

Matt invece ha 17 anni e va a scuola come molti altri suoi coetanei. Negli ultimi due mesi ha speso oltre £600 (circa €800) per comprare biglietti per i famosi music festival di Glastonbury, Reading ed altri ancora in Inghilterra. E i soldi per questi biglietti li ha guadagnati acquistando e vendendo video giochi online su eBay.

Come conferma la giornalista Lucy Kellaway in questo articolo, da quando eBay è stata fondata quasi 20 anni fa milioni di persone hanno usato questa piattaforma per vendere oggetti e guadagnare soldi. Milioni di altre persone, come Lucy stessa, usa questa stessa piattaforma per comprare cose di qualsiasi genere.

Poiché eBay ha bisogno non solo di compratori ma anche di venditori, l’azienda americana aiuta i suoi venditori con consigli, esempi e supporto di vario genere.

Se vuoi diventare un rivenditore su eBay – e puoi vendere (quasi) di tutto! – Lucy Kellaway ha raccolto 12 consigli (o lezioni, come dice lei):

1) Avere fiducia nel venditore (tu) è fondamentale…

… perché la maggior parte dei compratori acquista cose da persone sconosciute e talvolta con nome utenti strani. Per questo motivo le recensioni sono di fondamentale importanza e, come ribadisce eBay, devono avere tre caratteristiche: essere a) rispettato, b) universale e c) istantaneo.

2) I consumatori a volte sono irrazionali

Fa parte dell’essere umano il fatto di volere un buon prezzo, uno sconto e un’ottima offerta. Le statistiche indicano che se il prezzo iniziale è di €0,99, il prezzo finale è più alto che quando una vendita parte con un prezzo più alto.

3) … ma non sempre

Nessuno vuole essere messo a confronto con tecniche di vendita poco ortodosse, un compratore vuole solo sapere cosa sta comprando. Vogliono foto chiare fatte da diversi punti di vista, in grande e in piccolo. Altrimenti non comprano e pagano. E se la foto o la descrizione non sono di buona qualità, pochi compratori saranno interessati e l’oggetto verrà venduto per pochi soldi.

4) I paroloni poco chiari rendono un oggetto meno allietante

Ricordati di usare parole semplici ma chiare che persone cercheranno, altrimenti la descrizione finisce per non attrarre molta attenzione, e se vendi l’oggetto non lo venderai per molto.

5) La grammatica e l’ortografia sono importanti

Se fai errori di grammatica o scrivi qualcosa in maniera sbagliata i compratori non riusciranno a trovare il tuo oggetto. Una “paseggino” può essere comprata per pochi centesimi semplicemente perché trovarla è una questione di fortuna.

6) Descrivi tutto, anche le imperfezioni

Tutti i venditori descrivono gli oggetti in maniera molto precisa e non tralasciano graffi o macchie. In nessun altro negozio – online o meno – i difetti vengono descritti in maniera così dettagliata.



7) Ci sono moltissime occasioni per cose insolite che nessun’altro sta vendendo

Matt ha guadagnato molti soldi perché è riuscito a comprare per poco video giochi con foto o descrizioni di bassa qualità. Anche Jane ha fatto buoni affari perché ha capito che i pezzi di ricambio e gli accessori dei passeggini Bogaboo valgono di più separati che un passeggino intero. Esistono molti di questi “buchi” nel mercato, ma fai attenzione perché in genere non durano molto a lungo.

8) Fai qualcosa che ti appassiona

Matt ha provato a compare trucchi e rossetti in grosse quantità e rivenderli individualmente, ma visto che non ha particolare interesse in make-up, molto presto si è stufato. Se ami ciò che vendi, capisci meglio i tuoi prodotti e li descrivi e fotografi meglio – e alla fin fine guadagni di più.

9) Analizza i tuoi dati

È molto facile confrontare prezzi di vendita e capire qual è il giorno e l’ora migliore per far finire un’asta su eBay. Far finire una vendita durante la partita finale del campionato mondiale non è una cosa molto intelligente.

10) Un tocco umano fa miracoli

Anche in un mercato dove nessuno si conosce o parla direttamente, i venditori rispondono lo stesso in maniera cortese e a volte aggiungono un biglietto scritto a mano nel pacchetto dell’oggetto venduto. Essere gentili fa in modo che i compratori tornino.

11) Non serve innovare troppo

Su eBay qualsiasi cosa ha un valore: anche flaconi di profumo vuoti o bolli stradali scaduti vengono venduti. Tratta bene i tuoi beni e con delle buone foto puoi rivendere anche il tuo iPhone vecchio per il prezzo di quello nuovo.

12) Racconta la storia legata all’oggetto

Come in tutte le situazioni, anche su eBay il storytelling aiuta e fa aumentare i prezzi. Una giacca è stata venduta grazie alla sua descrizione: “Ho indossato questa giacca bellissima una sola volta ma purtroppo sono ingrassata e ora non mi sta più ma non ho proprio voglia di fare dieta”. Emily Spivack, storica di fashion, ha comprato la giacca e ne ha scritto nel suo blog su vestiti con una storia da raccontare.

LINK:

Naturalmente eBay.it ma anche PayPal.

QUANDO PUOI FARE QUESTO LAVORO? Fare il rivenditore su eBay ti offre moltissima flessibilità di orario e di ore lavorative, con l’unica limitazione nel fatto che quando vendi qualcosa devi impaccarlo ed spedirlo entro uno o due giorni.

COMPETENZE CHE PUOI ACQUISIRE: da dove iniziare… come rivenditore ti occupi di:

  • Vendita (sales)
  • Marketing e SEO
  • Analisi di mercato e dei competitor
  • Logistica
  • Assistenza clienti
  • Spesso ma non sempre anche di Acquisti

E POI? Puoi rimanere a fare il rivenditore trovando una nicchia nuova nel mercato oppure stando nella stessa area. Altrimenti puoi trovare un lavoro nei settori elencati qui sopra. I rivenditori su eBay hanno un’ottimo spirito d’iniziativa e sono sempre visti bene.

Questo post fa parte del nostro progetto:

CV in inglese - logo progetto da 1 a 26

A questa pagina trovi i link a tutti gli esempi pubblicati.

Inoltre questi sono altre pagine interessanti:

E non dimenticarti di visitare il nostro blog e di condividere questa pagina con i tuoi amici su Facebook,Twitter e LinkedIn!

Add a comment

Translate this page:

Lezioni di inglese con insegnanti madrelingua

Iscriviti alla nostra newsletter

Translate »
Traduzione CV