Formato Europass o personalizzato?

Una delle domande che ci vengono poste più frequentemente relative al curriculum in inglese riguarda il curriculum europeo (Europass). Qui di seguito alcuni chiarimenti.

Il formato Europass è obbligatorio?

No. Anche sul sito Europass viene specificato che questo formato offre determinati vantaggi nell’Unione Europea ma in nessun caso è obbligatorio né di garantito vantaggio in confronto ad un curriculum in formato diverso.

In quali paesi è consigliabile utilizzare il CV Europass?

Come suggerisce il nome, il formato Europass viene supportato dalla Commissione Europea e può essere utilizzato nell’Unione Europea per omogenizzare il formato dei curriculum. Tuttavia in paesi come il Regno Unito o gli Stati Uniti questo formato non solo non è conosciuto ma rischia di confondere chi lo legge e diluire l’efficacia del contenuto. (Infatti il Regno Unito fa parte dell’Unione Europea – ma non è passata dalla Sterlina Britannica a favore dell’Euro.)

Lunghezza del CV Europass

Sul sito Europass viene consigliato di mantenere la lunghezza di un curriculum attorno alle due pagine. Allo stesso tempo i campi disponibili da compilare sono molti e rischiano di allungare il  curriculum senza fornire al lettore altrettanto valore aggiunto.



Se vuoi utilizzare il formato Europass non è obbligatorio compilare tutti i campi a disposizione: molti campi sono atti a raccogliere informazioni simili. I campi lasciati in bianco vengono tralasciati nel curriculum completo alla fine permettendoti di mantenere il curriculum più breve.

Informazioni non necessarie

Nonostante sia possibile indicare la data di nascita, nel Regno Unito è illegale chiedere questa informazione a chi cerca lavoro, rendendo superfluo indicarla nel curriculum. Personalmente non ho mai visto un curriculum in inglese nel Regno Unito che indicasse la data di nascita.

Paragrafo introduttivo, lingue e nazionalità

Nel Regno Unito è decisamente consigliabile iniziare il curriculum con un paragrafo introduttivo per facilitare la lettura. Inoltre questo paragrafo é ideale per inserire le parole chiave interessanti per il tuo profilo e per il lavoro che stai cercando.

Inoltre chi parla lingue straniere dovrebbe sempre metterle all’inizio perchè sono di vantaggio rispetto a chi parla solamente l’inglese. Il formato Europass ignora queste regole e posiziona le lingue straniere in fondo al curriculum.

La nazionalità invece è importante perché, nel caso dei cittadini europei e a confronto di australiani, canadesi ecc., conferma che non hanno bisogno di un visto per lavorare nel Regno Unito.



Adatto a molti settori di lavoro, il formato Europass non è consigliabile ad esempio per chi lavora nei settori ritenuti creativi come ad esempio l’architettura, il design e la moda.

Anche nei settori considerati meno creativi, tuttavia, non è da sottovalutare l’impatto che può avere un curriculum dal formato diverso: i curriculum più efficaci sono quelli che attirano l’attenzione del lettore nei primi 5 secondi di lettura. Alla fin fine un responsabile del personale che riceve decine e centinaia di curriculum al giorno deve avere un motivo per leggere il tuo con maggiore attenzione!

Qui invece trovi:

● Guida: Analisi della traduzione di un CV dall’italiano in inglese con commenti
● Guida: I 20 errori più comuni in un curriculum in inglese
●  Esempi di curriculum in inglese
● Cosa includere e cosa evitare
● Profilo LinkedIn in inglese
● Terminologia e frasi utili.

 

Hai bisogno della traduzione del tuo curriculum o della lettera di presentazione? Vai a questa pagina.

E non dimenticarti di visitare il nostro blog, di seguirci su Facebook, Google+ e Twitter e di condividere questa pagina con i tuoi amici su  LinkedIn!