Perché gli inglesi amano il volontariato

Volontariato: una cosa che hanno in comune la maggior parte dei giovani ed adulti in Inghilterra. Li vedi lavorare in negozi non a scopo di lucro, raccogliere donazioni durante eventi locali, aiutare animali abbandonati o a rimettere in sensto giardini pubblici allo sbaraglio.

Ma perché sono in così tanti a farlo? Da un lato indubbiamente c’è il feel-good factor, ovvero la soddisfazione di aver fatto una buona azione. Ma non è tutto.

Agli inglesi piace la gente pratica che sa fare e sbrigare le cose. Di solito fare un lavoro, anche se solo qualche ora alla settimana e non salariato, aiuta a diventare pratici e saper risolvere situazioni complesse e problemi di vario genere. Alle persone che sono in grado di affrontare situazioni insolite ed inattese, inoltre, cresce l’autostima personale e un senso di sicurezza di sè.

Se questi sentimenti positivi nei confronti della propria persona e delle proprie abilità vengono instillato da giovani, è facile capire perché molti giovani inglesi (e anche americani, australiani, ecc.) hanno voglia di viaggiare per il mondo ed intraprendere attività lavorative insolite ed innovative.

Perché parlo di volontariato in questo blog? Se sei giovane e con poca esperienza lavorativa, aggiungi la tua esperienza di volontariato nel tuo curriculum in inglese: ti assicuro che ne trarrai risultati positivi!

Add a comment

Translate this page:

Lezioni di inglese con insegnanti madrelingua

Iscriviti alla nostra newsletter

Translate »
Traduzione CV